giovedì 20 luglio 2017

Spazio, online il codice sorgente originale del computer di Apollo 11

E' il 20 luglio del 1969 ed il primo uomo al mondo mette piede sulla Luna. L'emozione attraversa milioni di persone in ogni angolo della Terra. L'Apollo 11 porta al termine la sua incredibile missione. L'obiettivo americano stabilito 8 anni prima dal presidente John F. Kennedy si conclude quando l'equipaggio dell'Apollo
11, composto dal comandante Neil Armstrong e dai piloti del modulo lunare e del modulo di comando Edwin E. Aldrin e Michael Collins, è rientrato con successo sul nostro pianeta il 24 luglio di 48 anni fa. E' stato un momento di grandi progressi tecnologici che hanno sfruttato la profondità delle conoscenze nel campo della scienza, dell'ingegneria e della matematica. In occasione dell'anniversario dello sbarco sulla Luna, Chris Garry, ex stagista dell'agenzia spaziale statunitense, ha pubblicato su GitHub, una piattaforma collaborativa per gli sviluppatori, il software utilizzato dalla NASA sul computer a bordo dell'Apollo 11. Il codice sorgente originale della missione è stato sviluppato dai programmatori presso il Massachusetts Institute of Technology (MIT) negli anni '60. Il codice è stato la spina dorsale dell'Apollo Guidance Computer (AGC), che gli astronauti hanno usato per guidare, navigare e controllare ciò che è diventato il primo veicolo spaziale ad atterrare mai sulla nostro satellite. Il codice che occupa complessivamente 2 megabyte è scritto in linguaggio "Assembly" e contiene anche i commenti dei programmatori originali, che descrivono le funzioni dei singoli comandi. Garry ha spiegato che nella programmazione, gli sviluppatori spesso lasciano commenti per descrivere ai lettori ciò che il codice suppone di fare. Ad esempio, il nome per il file di avviamento è "BURN_BABY_BURN", una frase resa popolare in quegli anni da dj radiofonico Magnificent Montague per lanciare alcune canzoni.



Fonte: ABC News
Via: US MINT

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...