venerdì 2 giugno 2017

Salute, troppa caffeina e solfiti nella Coca-Cola: ritirato lotto da 1,5 l

Il Ministero della Salute ha ritirato dal mercato una partita di Coca-Cola prodotta da Coca Cola HBC Italia nello stabilimento di Marcianise (Caserta). Il provvedimento riguarda in particolare il lotto L170329863M con data di scadenza al 28/09/2017 della bottiglia da 1.5 litri. "Coca‑Cola
HBC Italia Srl, con sede in Piazza Indro Montanelli 30 Sesto San Giovanni 20099  - si legge in una nota diffusa dall'azienda - sta provvedendo a richiamare una quantità limitata di bottiglie di Coca‑Cola in formato 1,5 L prodotta nello stabilimento di Marcianise (Ce) che coinvolge il lotto L170329863M e solo questo formato, distribuita nella zona di Salerno, Cosenza, Potenza e Matera a causa di una non conformità di produzione. Il contenuto del limitato numero di bottiglie ha un sapore molto sgradevole, un aspetto molto denso e livelli concentrati di caffeina, acido fosforico e solfiti". "Ci scusiamo per l'inconveniente causato - prosegue la nota del noto brand - e vi invitiamo a verificare il numero di lotto riportato sul tappo o sul collo della bottiglia: qualora corrispondesse a quello coinvolto, vi invitiamo a non consumare la bevanda e a riconsegnare la bottiglia nel punto vendita in cui l'avete acquistata. Siamo davvero spiacenti e stiamo procedendo a questo richiamo perchè i nostri prodotti e i nostri consumatori sono per noi prioritari". Per maggiori informazioni è possibile chiamare il numero verde 800.836.000. "Invitiamo i consumatori che fossero in possesso di una o più bottiglie appartenenti al lotto sottoposto a richiamo, a restituirle al punto vendita in cui sono state acquistate", dichiara Giovanni D'Agata, presidente dello "Sportello dei Diritti". L'avviso di richiamo del lotto è stato pubblicato sul nuovo portale dedicato alle allerta alimentari del Ministero della Salute.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...