venerdì 26 maggio 2017

Moda, addio a stilista Laura Biagiotti nota nel mondo: aveva 73 anni

Il mondo della moda è in lutto: è morta, infatti, Laura Biagiotti. La stilista, che avrebbe compiuto 74 anni ad agosto, era ricoverata da mercoledì sera all'ospedale Sant'Andrea di Roma dopo essere stata colpita da un arresto cardiaco. La conferma in un tweet sul suo profilo ufficiale, un brano del Vangelo di San Giovanni
scelto dalla figlia Lavinia: "Non sia turbato il vostro cuore. Abbiate fede in Dio e abbiate fede anche in me. Nella casa del Padre mio vi sono molti posti. Se no, ve l'avrei detto. Io vado a prepararvi un posto; quando sarò andato e vi avrò preparato un posto, ritornerò e vi prenderò con me, perché siate anche voi dove sono io". Laura Biagiotti si era sentita male nella sua residenza di Guidonia. Le manovre rianimatorie - ha spiegato ieri l'ospedale - avevano consentito la ripresa dell'attività cardiaca, ma il quadro clinico e gli accertamenti effettuati avevano attestato un grave danno cerebrale. I funerali saranno celebrati domani alle 11 alla chiesa di Santa Maria degli Angeli. Nata a Roma il 4 agosto 1943, definita dal New York Times «Regina del cashmere» (Queen of cashmere), Laura Biagiotti è stata, assieme a Krizia, una delle poche stiliste donne a guidare il made in Italy alla conquista dei mercati globali. Biagiotti è stata anche la prima griffe italiana a sfilare in Cina il 25 aprile del 1988, a Pechino, con 30 modelle e 150 abiti. Nel 1995 è stata ancora la prima a varcare con la sua moda le soglie del Grande Teatro del Cremlino a Mosca, nella vecchia sede del Pcus. La sua carriera inizia negli anni '60 quando, seguendo le orme della madre, Delia Soldaini Biagiotti, fondatrice di un atelier, comincia a collaborare con i grandi nomi della moda italiana, da Roberto Capucci a Rocco Barocco. Nel 1966 la sua prima collezione per Schuberth. Nel 1972 la prima personale sfilata a Firenze.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...