martedì 16 maggio 2017

Kaspersky Lab, cyberattacco globale: sospettati hacker nordcoreani

Esperti di sicurezza informatica hanno scoperto un potenziale legame tra  la Corea del Nord ed il vasto attacco hacker che venerdì ha bloccato decine di migliaia di aziende e istituzioni in tutto il mondo, risalendo ai pirati informatici che tre anni fa attaccarono Sony Pictures Studios, "colpevoli" di
aver prodotto un film parodia sul leader nordcoreano, Kim Jong-un. La società di sicurezza informatica russa Kaspersky Lab ha detto lunedì che alcune parti del programma di WannaCry usano lo stesso codice del malware precedentemente distribuito da Lazarus Group, un collettivo di hacker all'origine dell'attacco informatico contro i Sony Pictures Studios del 2014, che aveva prodotto il film-parodia sul giovane leader della Corea del Nord. "Crediamo che sia importante che altri ricercatori di tutto il mondo studiano queste somiglianze e tentare di scoprire più circa l'origine di WannaCry", ha detto Kaspersky Lab in un post sul blog, sottolineando che nei primi giorni dell'attacco alla banca centrale del Bangladesh e altre istituzioni finanziarie, ci sono stati alcuni indizi che collegano a Lazarus Group, attivo sin dal 2011. Tuttavia, nel corso del tempo i ricercatori hanno trovato più indizi per costruire il caso contro pirati riconducibili al Pyongyang. Ma è possibile che il codice sia stato semplicemente copiato dal malware Lazarus senza alcun altro collegamento diretto. Kaspersky ha detto che "ulteriori ricerche possono essere fondamentali per unire i punti". La società di sicurezza è tra i gruppi di ricerca che hanno studiato il collettivo di hacker per anni, e in aprile ha pubblicato un dettagliato rapporto per esporre il modus operandi del gruppo. L'attacco ransomware WannaCry ha colpito finora più di 200.000 computer in 150 paesi, paralizzando ospedali, governi e imprese.


Fonte: The Guardian
Via: Rainews24

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...