venerdì 21 aprile 2017

Wind anticipa tutti e cancella il roaming in Europa: stop dal 24 aprile

Wind dal 24 aprile, in anticipo di circa due mesi rispetto alle disposizioni dell’UE in materia di roaming, applicherà, prima azienda di tlc in Italia, a tutti i suoi clienti, in viaggio per l’Europa, le tariffe nazionali, tagliando così gli extra-costi finora in vigore quando si è all’estero. “Questo rappresenta un importante
vantaggio in termini di convenienza e di semplicità, commenta Michiel J. Van Eldik, Chief Consumer & Digital Officer di Wind Tre. I clienti Wind, spiega, avranno la possibilità di controllare le e-mail, usare le mappe, caricare foto sui social media, telefonare e scrivere messaggi senza alcun costo aggiuntivo e di attivazione in ogni altro paese comunitario. Wind conferma, aggiunge il manager, il posizionamento smart value for money del suo Brand e i valori che da sempre lo contraddistinguono, ovvero chiarezza, trasparenza e semplicità”. I clienti Wind possono contare sulle infrastrutture di Wind Tre, il più grande operatore nazionale di telefonia mobile che sta realizzando importanti investimenti nel digitale per servizi sempre più affidabili e veloci e per contribuire alla digitalizzazione del Paese. A partire dal 15 giugno 2017, chi viaggerà nell’Ue pagherà chiamate, sms e navigazione su internet esattamente come a casa, ma con qualche eccezione. Ad aggiungere concretezza all’iter legislativo per l’imminente rivoluzione sul roaming, sono le linee guida pubblicate dall’autorità europea dei regolatori Tlc Berec, un documento di una quarantina di pagine in cui si entra nel vivo della materia, facendo il punto in modo dettagliato anche sulle regole per valutare le eccezioni, ovvero, «la politica del giusto utilizzo», quindi per evitare gli abusi, e la richiesta di opt-out, per il massimo di un anno, da parte di un operatore, su cui comunque avrà l'ultima parola il regolatore nazionale.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...