martedì 25 aprile 2017

Ufo, rinvenuto su Marte antico tronco di albero: Nasa non conferma

Marte è il pianeta del Sistema solare più simile alla Terra e per questo è anche il più studiato. Oggi ci appare come un deserto rosso e freddo, ma si ritiene che una volta, circa 4 miliardi di anni fa, fosse caldo e umido, avesse un'atmosfera più spessa e fosse ricoperto di laghi, fiumi e mari. Si pensa, cioè, che potesse ospitare la
vita. Le missioni in corso ci stanno fornendo, si legge su Focus, nuove e importanti conferme di queste ipotesi. Le immagini dai satelliti, infatti, suggeriscono che il suolo marziano sia stato plasmato da fiumi e mari, mentre le analisi del suolo dimostrano la presenza di composti chimici e di strutture geologiche che si sono formate in presenza di acqua. Alcuni cacciatori di Ufo, basandosi su alcuni filmati della Nasa, sostengono di aver individuato sul Pianeta rosso dei residui di quella che doveva essere una precedente vegetazione. Le immagini mostrano una strana figura, che sembra appunto un tronco di albero, spiccare tra le rocce. L'oggetto è di circa tre metri di altezza e farebbe pensare che una varietà di alberi sia esistita su Marte. La "scoperta", se confermata potrebbe essere rivoluzionaria perché mostrerebbe che è possibile trovare vita sul pianeta rosso, o che quanto meno vi sia stata in passato. L'avvistamento potrebbe essere, ovviamente, solo di una roccia ma il dubbio che si tratti veramente di un albero è venuto a tanti, scrive il Daily Mail. La Nasa ha spiegato che l'immagine è stata presa da Mastcam a bordo del Mars Rover Curiosity su Sol 1647 lo scorso marzo. La stessa agenzia spaziale americana ha più volte ipotizzato la presenza di acqua e di vita su Marte. Tuttavia, nonostante le affermazioni dei cospiratori, la Nasa ha detto che, in base ai suoi studi, qualora siano anche presenti tracce di vita si tratterebbe di minuscole particelle e non di fitta vegetazione.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...